Slovenia, America, Spagna ed Europa

Il vaso di Pandora

recording logo

Quella slovena resta una situazione politica fluida. Dopo il ritorno di Karl Erjavec alla guida del Desus, si continua a vociferare sempre più forte sull’intenzione del partito dei pensionati di abbandonare la maggioranza. Ne parleremo con Bojan Brezigar. Negli Stati Uniti manca poco più di un mese all’avvicendamento alla Casa Bianca. Con Trump dalla Casa Bianca se ne va anche Melania, la first lady di origine slovena, Con noi Laris Gaiser In Spagna continua a tenere banco la figura del re emerito Juan Carlos e i suoi guai con il fisco. La monarchia traballa in un paese alle prese che si dibatte tra le voglie di indipendentismo delle sue regioni e le tendenze centralistiche. Con noi Ettore Siniscalchi. Settimane difficili in Europa, alle prese con la Brexit e con la pandemia. Bruxelles ancora una volta deve però fare i conti con Polonia ed Ungheria, poco inclini a dare luce verde al Recovery Found. La trattativa era rimasta in fase di stallo dopo il rifiuto di Budapest e Varsavia di legare i finanziamenti al rispetto dello stato di diritto. A dipanare l'intricata matassa, ancora una volta la cancelliera tedesca Angela Merkel. Ai nostri microfoni Francesca Traldi.

Slovenia, America, Spagna ed Europa

Il vaso di Pandora

Quella slovena resta una situazione politica fluida. Dopo il ritorno di Karl Erjavec alla guida del Desus, si continua a vociferare sempre più forte sull’intenzione del partito dei pensionati di abbandonare la maggioranza. Ne parleremo con Bojan Brezigar. Negli Stati Uniti manca poco più di un mese all’avvicendamento alla Casa Bianca. Con Trump dalla Casa Bianca se ne va anche Melania, la first lady di origine slovena, Con noi Laris Gaiser In Spagna continua a tenere banco la figura del re emerito Juan Carlos e i suoi guai con il fisco. La monarchia traballa in un paese alle prese che si dibatte tra le voglie di indipendentismo delle sue regioni e le tendenze centralistiche. Con noi Ettore Siniscalchi. Settimane difficili in Europa, alle prese con la Brexit e con la pandemia. Bruxelles ancora una volta deve però fare i conti con Polonia ed Ungheria, poco inclini a dare luce verde al Recovery Found. La trattativa era rimasta in fase di stallo dopo il rifiuto di Budapest e Varsavia di legare i finanziamenti al rispetto dello stato di diritto. A dipanare l'intricata matassa, ancora una volta la cancelliera tedesca Angela Merkel. Ai nostri microfoni Francesca Traldi.